Il libro degli ingredienti

(questo testo è tratto dalla rivista Altroconsumo n. 261 Luglio-Agosto 2012)

La legge non prevede che i prodotti alimentari venduti sfusi nei bar riportino la data di scadenza, esattamente come per il prosciutto affettato in salumeria o al banco del super. Gli ingredienti però devono essere resi noti con un cartello: nei bar e nelle tavole calde deve essere esposto o sui recipienti che contengono, per esempio, i panini oappeso nei comparti in cui questi sono esposti. Oltre agli ingredienti, il cartello deve contenere la denominazione di vendita , cioè il nome del prodotto (per esempio “panino al salame”). Nelle gelaterie, pasticcerie, gastronomie e nei panifici l’elenco degli ingredienti può essere riportato anche su un unico libro, che deve essere tenuto in vista e a disposizione di chi compra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...